Durante l’anno varie manifestazioni allietano la vita del paese.
L’ultima domenica di aprile e il 1 maggio il comune si tuffa in un’atmosfera medievale per rivivere la storica disfida tra le casate dei Montecchi e dei Capuleti e per assaporare il gusto e i colori di un borgo trecentesco.
Montecchi e “Capuleti” sono i nomi delle squadre che si confrontano in una “faida” costituita da una serie di prove impegnative, basate su veri giochi cortesi di origine medievale.
Al termine di ogni gara, il capitano sconfitto subisce l’ “onta” della gogna.

Il premio finale per chi si aggiudica più prove è il palio, custodito dalla squadra vincitrice fino all’edizione seguente. Accompagna la rievocazione storica l’elezione di Giulietta e Romeo, scelti tra “baldi giovani e gentili fanciulle” che si candidano a rivestire i panni dei due innamorati. I prescelti rappresentano per un anno la città di Montecchio Maggiore in vari eventi.
Per la giornata medievale, ai castelli viene ricostruito un vero e proprio borgo quattrocentesco animato da un mercato tipico, dal quartiere degli armigeri, da alchimisti, giocolieri, cavalieri, sputafuoco, e da spettacoli ed intrattenimenti rigorosamente in stile medievale.